Progetti

Behind the boats: conchiglie e numeri per raccontare il sistema economico della nautica

In occasione della prima edizione del Salone Nautico di Venezia
abbiamo lavorato con le Università Iuav e Ca’ Foscari e con la Fondazione di Venezia, per raccontare quello che c’è dietro le barche: numeri e grafici relativi
alla filiera del valore in Italia e nel Triveneto.

L’arte navale torna a casa

Visitare l’Arsenale offre una sensazione unica, pare di entrare in un mausoleo della tecnica dell’umanità. È stata la più grande fabbrica navale del mondo e ancora oggi si percepisce. Ambientando qui il Salone Nautico, Venezia ha chiarito la vocazione culturale dell’evento. All’apertura, il coro de La Fenice ha emozionato tutti, cantando l’Inno di Mameli in perfetta sincronia con le Frecce Tricolori.

Un tuffo nei numeri e nel blu

Sono due gli obiettivi alla base di questo progetto: coinvolgere ed informare. Per coinvolgere, abbiamo scelto la grafica in movimento ed un ambiente video immersivo. Per informare, abbiamo scelto l’infografica e un tono divulgativo dei testi.

Un mondo sommerso di costruttori

Cosa c’è dietro le barche? Questa la sfida comunicativa sintetizzata anche nel titolo. Per raccontare il sistema della nautica nel territorio veneto, in accordo con la curatela, abbiamo deciso di utilizzare una metafora visiva dal mondo marino: i piccoli-grandi costruttori sommersi.

Con le animazioni abbiamo cercato di rendere più fluidi e fruibili tutti i numeri e i grafici in mostra.
Dimensione visiva e sonora

Due display di 14 metri quadrati non vengono fruiti nello stesso modo ovunque. Grazie agli ampi corridoi, il nostro filmato poteva entrare nel cono visivo di un visitatore già da 30 metri di distanza. Il ritmo del racconto è stato calibrato su queste valutazioni e il filmato totale è stato diviso in capitoli enfatizzati da un sound design attrattivo.

Le persone prima, i visitatori dopo

Numerose sono state le persone coinvolte in questo progetto, altrettanto numerosi sono stati gli interessati che l’hanno visitato (27 mila visitatori secondo il Salone). Nella foto qui sotto alcuni componenti del gruppo di lavoro prima dell’inaugurazione.

Crediti progetto

‘Dietro le barche - Behind the boats’
mostra al Salone Nautico di Venezia a cura di
Alberto Bassi e Mario Volpe

Art direction, grafica e video
Studio Visuale (team di progetto Daniele Balcon,
Francesco Pia, Corrado Loschi, Marta Pulin, Alice Musi)

Progetto di allestimento
Studio Architetti Pedron / La Tegola (team di progetto
Alessandro Pedron, Margherita Possamai, Alex Bianchi)

Iniziativa promossa e sostenuta da
Fondazione di Venezia

Progetto scientifico
Alberto Bassi (Università Iuav di Venezia)
Carlo Bagnoli e Mario Volpe (Università Ca’ Foscari di Venezia)

Coordinamento generale
Daniela Fontana (Fondazione di Venezia)

Coordinamento organizzativo
Lucilla Calogero (Università Iuav di Venezia)
Adriana Stradella (Fondazione di Venezia)

Sound Design per Studio Visuale
Marian Mentrup

Allestimento e stampa
GiPlanet

Fornitura apparati multimediali
TargetDue