Progetti

Ride the evolution: la piccola storia di chi pedala per fare la differenza.

Se dovessimo individuare un’invenzione particolarmente riuscita, quella delle due ruote sarebbe tra le prime in lista.

La bicicletta sta vivendo il suo momento d’oro. Tutti ne siamo testimoni. Il costo dei trasporti. La coscienza ambientale. Il trend. Dai giovani con la fixie, ai commuters che la utilizzano come unico momento di gioia nel trantran quotidiano, la bici rappresenta per tutti noi la spensieratezza e la piccola scelta consapevole di fare qualcosa di buono.

Vento tra i capelli, sensazione di libertà, ma anche fatica di raggiungere una vetta per guadagnarsi un panorama. Per comunicare qualcosa bisogna sentirlo. Per cristallizzarlo in un video bisogna crederlo.

In pochi altri casi, noi di Studio Visuale ci siamo sentiti così vicino ad una mission aziendale (Selle Royal, support cyclists). Così ce l’abbiamo messa tutta: scripting, storyboarding, location scouting, casting. Tre settimane di produzione per un video girato alle Isole Canarie, in Inghilterra, in Olanda, in Italia, ed integrato con immagini di India e Cina.

Se fare una pedalata fosse il prezzo da pagare per cambiare le cose? Questa è la storia di chi lo fa ogni giorno.

Persone reali che bruciano calorie e non carburante, che usano il corpo e non il browser, che stringono mani e non condividono immagini. Che non fanno troppo rumore, ma una grande differenza.

Crediti

client: Selle Royal (con Roberto Bucci, Monica Savio e l’art direction di Fabio Fedrigo).

main contractor: Studio Visuale;
project leader: Francesco Pia;
direction: Tomaso Cariboni;
storyboard: Manola Cervesato;
editing: Ivo Arzenton, Francesco Pia;
color: Marco Auriemma.

producer Italia: Matteo Gottardis;
producer Uk: Cecilia Virgilio.
dop Italia: Giovanni Andreotta;
dop Spagna: Mario Entero;
focus ita: Matteo Bolzonello;
focus uk: Ciaran Magin;
troupe ita e uk: Daniel Bacciu, Claudia Tozzi, Gabriele Cannizzaro, Silvio Palladino.


cyclists: Sara Mattana e Maya, Paul Wesson, Federico Giubilato, Nicolo Mattos, Federica Scavazza, Riccardo Caporin, Nadia Moro e Federico Albertini con Mia Lucia, Paulo Cotrim, Emilia Pruss, Carolien Overweg, Anya Ekbo, Stewart Gilchrist.