Progetti

Il branding digitale
di un marchio italiano di sartoria

Abbiamo guidato la trasformazione di Xacus da storico fornitore
dei grandi brand di moda a marchio indipendente di camiceria,
accompagnando la migrazione della sua comunicazione
dalla carta al digitale.

L’etichetta come
elemento identitario

Siamo partiti dal redesign dell’etichetta,
lo strumento di comunicazione che più di tutti
aderisce al prodotto, per raccontare la storia
gloriosa di Xacus e il suo approccio sartoriale.

 





Visualizzare
un brand artigianale

Accuratezza delle lavorazioni, esclusività dei dettagli,
eccellenza nella ricerca di forme e materiali:
abbiamo tradotto visivamente i punti di forza
di Xacus in una serie di materiali di comunicazione
volti a esaltare la tradizione sartoriale del brand.

 

Illustrazioni cucite su misura

Per trasmettere l’artigianalità e la cura per il dettaglio
– valori fondanti di Xacus – abbiamo creato una serie
di illustrazioni su misura che, combinate con texture
contemporanee e colori pastello, danno vita a quasi
mille visual diversi.

 

Un’operazione
di sartoria digitale

Abbiamo portato Xacus nel digitale, progettando
e realizzando un sito web responsive multilingua,
con e-commerce integrato, che potesse
combinare la comunicazione diretta al consumatore
con quella business-to-business.
Il sito viene ridisegnato ogni 18 mesi.

Tutti i numeri di Xacus

In 60 anni di storia molti sono i numeri che connotano l’azienda, eccone alcuni!

1956
ANNO
DI FONDAZIONE
DELL’AZIENDA
26K
NUMERO
DI FOLLOWERS
SUI SOCIAL
320
NUMERO
DI PAGINE
DEL SITO
300
ARTICOLI
SUDDIVISI TRA
DIFFERENTI TESSUTI
+100
VETRINE
NEL MONDO
320
INFLUENCERS
SOSTENITORI
840
COMBINAZIONI
DI CARTELLINO
DISTINTE
30K
VISITATORI AL
PITTI
Storie da indossare

Abbiamo mostrato le varie linee di prodotto in contesti quotidiani attraverso una serie di brevi video-storie. Il concept “Wear your story – We are your story” è stato tradotto anche in immagini di campagna, che hanno completato il progetto di corporate storytelling.

 







Brand Bible

Da dieci anni aggiorniamo questa
pubblicazione che i venditori di Xacus
usano per presentare le collezioni,
gli strumenti di vendita, le iniziative
di comunicazione, la rassegna stampa
e le celebrity che hanno indossato
le camicie Xacus, tra cui Tony Blair,
Matt Damon, Riccardo Scamarcio
e chef Cannavacciuolo.







Un journal per parlare
con consumatori e stakeholder

Curiamo anche una pubblicazione
trimestrale, che viene distribuita nei negozi
per presentare ai consumatori il mondo
di Xacus e le ultime novità riguardo al brand.
Solido nel concept e raffinato nella grafica,
il journal è anche un importante strumento
di pubbliche relazioni.
«L’attenzione ai dettagli è prerogativa di coloro che svolgono un lavoro con passione, dedizione e costante miglioramento. Grazie a Studio Visuale ogni dettaglio è diventato solida concretezza per il brand Xacus.»

Davide Celeghin, brand manager Xacus
«Non tutti i brand nascono con la camicia»

Xacus ci ha insegnato che da una dimensione di fornitori, un’azienda si può evolvere e può iniziare a comunicare maggiormente i propri valori per diventare un brand. Il mondo della moda segue i propri ritmi e anche se la camicia gode della fortuna di essere meno soggetta alla stagionalità dei nuovi trend, per la comunicazione non è così. Ogni segno grafico ed ogni strumento deve essere costantemente adeguato ai codici visivi del momento. Questa per noi è stata una bella sfida. Perché cambiare qualcosa  che già funziona bene? Perché rifare da capo per cambiare solo la pelle? Come rendere sostenibile questo costante aggiornamento? A volte, per cambiare tanto, bisogna cambiare poco alla volta. Più o meno come è successo alla camicia dal 1500 ai giorni nostri.

CORRADO LOSCHI,
PROJECT MANAGER
Crediti progetto

Studio Visuale + Xacus core team
Per Studio Visuale Gestione progetto 
e produzione creativa di Daniele Balcon, 
Francesco Pia, Corrado Loschi.

Per Xacus Brand management e supervisione 
di Davide Celeghin con la collaborazione 
di Michela de Vivo.

Labelling, Packaging e Brand Bible 
art direction e grafica: Daniele Balcon; 
illustrazioni e grafica: Manola Cervesato; 
foto di Marco Auriemma.

Website e App 
progetto e sviluppo: Studio Visuale; 
UI e grafica: Daniele Balcon, Manola Cervesato; 
sviluppo web: Corrado Loschi, Angelo Fiorito; 
sviluppo app: I-contact.

Serie di video Xacus #WeAreYourStory 
produzione: Studio Visuale; 
produzione creativa: Francesco Pia; 
regia ed editing: Francesco Mansutti; 
fotografia e camera: Giovanni Andreotta; 
montaggio: Alice Musi; 
producer: Silvia Giordani; 
scrittura: Alessandro Zaltron; 
musica: Marian Mentrup; 
service: Kublai Film, Cinema Rental; 
comparse: Glenn Danlos, Mario Bonamigo, Lucas Galera,
Michael Fields, Massimo di Nicola; 
styling: Zoe Cristina Crespina e Luca Aldighieri; 
troupe: Gianluca Cecconello, Andrea Corato; 
location: un ringraziamento a rifugio Valparola,
Bolle Nardini, Teatro di Lonigo, Villa Valsanzibio.