Progetti

Assemblea Confindustria Belluno-Dolomiti

Un titolo comprensibile e comunicativo supportato
da un’identità visiva coerente e intelligibile
possono alzare molto il percepito di un evento
che può rischiare di passare per anonimo
ed essere vissuto passivamente.

Edizione 2013: la doppia onda
che lega passato e presente.

Dal disastro del Vajont alla crisi economica. L’onda d’acqua che nel 1963 si è abbattuta sulla Valbelluna si lega all’onda d’urto dello scoppio della bolla immobiliare statunitense che ha investito il mondo nel 2008. Il segno della doppia onda è l’elemento visivo centrale dell’identità visiva di questo evento per gli industriali della provincia di Belluno.

Edizione 2014: Frontiere

A cent’anni dallo scoppio della grande guerra le frontiere
hanno cambiato aspetto, ma non sono cadute.
La frontiera territoriale è diventata oggi una frontiera tecnologica,
e la visione proposta agli industriali bellunesi è quella
di restare orgogliosamente sulla frontiera dell’innovazione.





Filo spinato che si trasforma
in circuito stampato

Gli elementi visivi che connotano l’identità dell’evento sono due: 1. i segni grafici del filo spinato che si trasforma in circuito stampato; 2. la pioggia orizzontale di ritratti dei testimonial scelti per rappresentare l’esplorazione dei limiti, delle frontiere.